Differenze tra leader e manager quando essere uno o l'altro

Differenze tra leader e manager: quando essere uno o l’altro?

Spesso le persone pensano che all’interno di un’azienda non ci siano differenze tra leader e manager. In realtà, sto scrivendo questo articolo proprio per dimostrarti la differenza tra queste due figure.

Sul lavoro, infatti, sono fondamentali tanto le qualità manageriali quanto quelle di leadership. Se hai sempre sognato di lanciare la tua idea innovativa,  avere capacità manageriali è importante, ma avere capacità di leadership diventa vitale.

È chiaro che una persona può avere entrambe le doti, ma è giusto tenere sempre a mente che le capacità manageriali possono sempre essere delegate, mentre la leadership è una capacità che va allenata ogni giorno se il tuo intento è quello di guidare un’impresa verso il successo.

Qualità di un leader e di un manager: quali sono?

Sono tanti gli aspetti che separano queste due figure: dai comportamenti personali, alla gestione dei compiti in azienda.

Per questo motivo ho deciso di suddividere le loro qualità in due grandi macroaree.

Visione vs. Esecuzione

Il Manager è, letteralmente, “colui che gestisce”, quindi colui che organizza, pianifica, amministra e controlla all’interno dell’azienda.

Il suo lavoro si focalizza sul raggiungimento degli obiettivi e per questo motivo i manager sono persone tendenzialmente più “fredde” a livello personale. Il loro compito principale è fare le cose nel modo giusto in modo che i task siano svolti secondo le linee guida arrivate dall’alto, seguendole passo dopo passo.

Differenze tra leader e manager - manager che parla al telefono guardando un documento all'interno di un ufficio

Il leader, al contrario, si focalizza sulla visione di specifiche attività.

Mi spiego meglio: a costo di rompere gli schemi e tentare nuove tattiche, il leader porterà sé stesso e i suoi collaboratori a focalizzarsi sul perché una singola attività debba essere portata avanti, mettendo in secondo piano il come questa debba essere eseguita.

Facendo così il leader porterà i dipendenti ad avere ben chiara la sua vision e, di conseguenza, a contribuire attivamente ai processi aziendali aumentando la produttività.

Numeri vs. Persone

Le priorità del manager sono quelle di quantificare e misurare il valore del lavoro svolto in azienda. Spesso è focalizzato più sul risultato. Mentre il leader si focalizza più sulle persone, sulle loro capacità e sul loro benessere all’interno dell’azienda.

Non c’è nulla di sbagliato nell’essere focalizzati sui profitti anzi, questi sono compiti di un bravo manager, ma essere focalizzati solo su questa tipologia di dato, potrebbe portare a una perdita di visione più a lungo raggio.

Nel concreto: in una situazione di difficoltà di un dipendente nel raggiungere gli obiettivi aziendali è più probabile che il manager possa rimproverarlo perché che non riesce a tenere il passo, mentre il leader gli chiederà se ha dei problemi e cercherà di offrire una soluzione.

Leader e manager: è possibile essere entrambi?

Ovviamente una caratteristica non esclude l’altra. Purtroppo alcune situazioni lavorative non permettono a una persona di essere sia leader che manager. Questo perché, come abbiamo già visto con questo articolo, le due figure presuppongono attività e atteggiamenti diametralmente opposti tra loro.

È fondamentale in questo caso capire la divisione dei ruoli e, a seconda delle situazioni e del contesto lavorativo, comportarsi in un modo o nell’altro.

Differenze tra leader e manager in ufficio

All’interno di una PMI, per esempio, un manager può scegliere se comportarsi da leader e viceversa nel momento in cui vede se il tuo team ha bisogno di essere spronato o motivato.

Fermo restando che esistono molti manager con spiccate doti di leadership, all’interno di contesti più grandi, con regole e organizzazioni più rigide, non si ha facoltà di scelta.

Questo perché in contesti di grandi dimensioni ognuno ha un ruolo prestabilito all’interno dell’azienda e non può uscire fuori dai binari.

Le differenze tra leader e manager come puoi vedere sono tante. Sia in un caso che nell’altro è importante saper gestire un gruppo di persone e capire sempre quando è il momento di motivarle per raggiungere i risultati aziendali.

Per questo il team di B-Revo ha sviluppato per te una serie di percorsi che possono aiutarti a sviluppare la tua leadership all’interno di un contesto lavorativo e aiutarti a migliorare il tuo percorso nella gestione di un team.

Contattaci per avere maggiori informazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *