Errori da non commettere quando si lancia un business_thumbnail

Errori da non commettere quando si lancia un business

Una delle frasi che sento spesso dire dai miei clienti durante i seminari e durante le sessioni di business coaching è “essere imprenditori in Italia è difficile”.

Be’, da imprenditrice mi sento di dire che non hanno tutti i torti. Quello che dico ogni volta, però, è che la cosa più importante è non farsi trascinare da questi pensieri negativi che non possono che portare a una rovinosa caduta.

Il primo passo da fare è capire sempre dove si sono commessi degli errori e porvi rimedio.

E se non si ha l’esperienza per farlo?

Scrivo questo articolo proprio per questo motivo: per parlarti degli errori da non commettere quando si lancia un business ed evitare di perdere tempo e denaro nelle prime fasi del lancio di un business.

Improvvisare

Ogni imprenditore con esperienza sa benissimo che un’idea, anche se brillante, senza una solida strategia di business alla base, avrà scarse possibilità all’interno del mercato.

La prima fase del lancio di un business deve essere guidata dalla passione per quello che si fa, ma anche dalla logica.

Scegliere i componenti del tuo team, portare avanti delle attività per ricevere finanziamenti o le modalità di sviluppo del tuo prodotto/servizio senza una logica, porta ad un rapido fallimento, nonostante l’innovazione del tuo progetto.

In questo caso, sviluppare un business plan iniziale che chiarisca le modalità di sviluppo del tuo prodotto/servizio, descriva il mercato di riferimento e indichi quali sono le risorse necessarie per partire, è fondamentale per non brancolare nel buio durante le prime fasi del lancio di un business.

Non mettersi in discussione

Nella tua mente è tutto perfetto: il progetto va avanti secondo le aspettative, il team lavora bene, il prodotto/servizio sono ottimi, eppure la tua azienda non vende o va in perdita ogni mese.

Perché?

Anche il business più efficiente e innovativo del mondo rischia di fallire se non ci si mette mai in discussione e non si pone l’attenzione su quelle che sono le metriche importanti.

Ti voglio fare un esempio più concreto: se rimani focalizzato sul tuo numero di clienti e non su quello che è il ritorno sull’investimento (ROI) che hai fatto per acquisirli andrai sempre in perdita e mai in guadagno.

Per non commettere questo errore, è necessario uscire fuori dagli schemi e cercare sempre nuovi metodi e strategie che funzionino all’interno del tuo mercato di riferimento.

Per avere successo in un mondo che è sempre in rapida trasformazione e imprevedibile, non si può essere troppo vincolati ai vecchi modi di fare le cose, sia che si tratti di una tattica di marketing o di un intero modello di business.

Lampadina fatta di carta che rappresenta il concetto di idea geniale

Perseverare nelle proprie azioni

Hai mai sentito parlare di Eric Ries?

Be’, è un imprenditore e, come molti prima di lui (e dopo di lui), ha lanciato dei business che si sono rivelati dei fiaschi totali.

Il perché lo spiega in uno dei suoi capolavori conosciuti in tutto il mondo, the Lean Startup.

Nel suo libro parla di come la maggior parte dei business sembra fatalmente destinata al fallimento, per i più svariati motivi: l’instabilità dei mercati, errori di valutazione, partner sbagliati.

Uno dei suoi errori è stata la perseveranza: lo so, non dovrebbe essere considerato un errore.

Eppure prova a pensarci, se continui a perseverare e a non fare dei passi indietro nonostante tutto ti stia dicendo di farlo per cambiare qualcosa, perseverare diventa o non diventa un errore?

Come evitare una rovinosa caduta di questo tipo?

Avanzare piano, ma senza sosta, a piccoli passi. In questo caso il detto “fatto è meglio che perfetto” dovrebbe diventare il tuo mantra.

Col tempo sarai in grado di aggiustare il tuo servizio/prodotto sulla base dei feedback dei tuoi clienti o sulla base della risposta del mercato. Magari tornando indietro per cambiare qualcosa che pensavi fosse perfetto e, in realtà, non lo era.

Col tempo perfezionerai sempre di più e avrai la possibilità di costruire una storia del tuo business.

Come riconoscere gli errori da non commettere quando si lancia un business e come correggerli?

Ci sono alcuni concetti di base da considerare: commettere errori fa parte della natura umana, è impossibile non fare errori.

Il problema di fondo è avere una mentalità sbagliata nei confronti degli errori e se sei consapevole di avere una mentalità che può rallentare il tuo lavoro di imprenditore devi lavorare su di te e cambiare i tuoi schemi di pensiero.

​​Se vuoi capire come cambiare i tuoi pensieri e costruire delle solide basi per non commettere errori quando lanci un business, per acquisire le migliori tecniche in grado di aiutarti a mantenere in piedi un business senza perdere tempo e denaro, la Masterclass di B-Revo, Guerrieri d’Impresa, è proprio quello che fa al caso tuo.

Cosa imparerai durante Guerrieri d’Impresa?

Il corso sarà di tre giorni in versione virtual e comodamente da casa tua potrai imparare come:

  • Sviluppare la psicologia del leader;
  • Rinnovare i tuoi processi di marketing;
  • Padroneggiare le migliori tecniche di vendita;
  • Rimanere sempre motivato;
  • Trasformare i tuoi clienti in fan aziendali;
  • Comunicare con successo.

Clicca il bottone qui in basso e fai il primo passo verso il successo!

Etichetta_Guerrieri d'Impresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *