Che tipo di leader sei 6 tipi di leader che puoi trovare in azienda_thumbnail

Che tipo di leader sei? Ecco 6 tipi di leader che puoi trovare in azienda

Oggi sento di dover iniziare questo articolo ponendoti una semplice domanda: che tipo di leader sei?

Te lo sei mai chiesto?

Chiunque abbia mai lavorato in azienda sa quanto possono essere diversi gli stili di leadership all’interno di un’azienda. Se da una parte possiamo trovare un leader che ha come unico obiettivo quello della comunicazione efficace mettendosi sullo stesso piano degli altri, dall’altro possiamo trovare un leader più autoritario.

Ho deciso di scrivere questo articolo proprio per parlarti delle diverse tipologie di leadership che puoi incontrare in azienda e, chissà, magari alla fine riuscirai a rispondere alla prima domanda che ti ho fatto.

Sei pronto a scoprire che tipo di leader sei?

Quando un leader è considerato un buon leader?

Come abbiamo già visto, un leader all’interno di un’azienda è visto in maniera diversa da un manager, questo perché sa come comportarsi a seconda della situazione.

Inutile dirti che sviluppare capacità di leadership implica, inevitabilmente, anche lo sviluppo di altre soft skills.

che tipo di leader sei 6 tipologie di leader che trovi in azienda

Proprio per questo motivo, lo stesso Daniel Goleman nel suo libro Primal Leadership ha descritto 6 tipi di leader che puoi trovare all’interno di un’azienda.

Vediamoli assieme.

Leader autorevole

Le persone che utilizzano uno stile di leadership autorevole sono, di solito, fonte di ispirazione per chiunque stia intorno a loro.

I leader autorevoli dicono al team qual è il punto di arrivo, ma non come ci si arriverà: lasciano ai membri del team il compito di trovare la strada migliore che porti al raggiungimento dell’obiettivo comune.

Una leadership autorevole è più efficace quando l’azienda ha bisogno di una nuova visione o di un drastico cambiamento a livello organizzativo.

Per sviluppare uno stile autorevole, concentrati sull’aumentare la tua esperienza in azienda, la tua visione, la tua autostima e la tua empatia. Devi essere in grado di convincere gli altri della tua visione, quindi in questo caso è fondamentale concentrarsi sul miglioramento delle tue capacità comunicative.

Leader coach

Questo stile di leadership cerca di collegare gli obiettivi personali dei dipendenti con gli obiettivi dell’azienda. Una persona che usa questa tipologia di leadership è empatica, incoraggiante e si concentra sullo sviluppo degli altri per il raggiungimento del successo.

Questo stile ha un impatto positivo sulle tue persone perché è motivante e crea relazioni basate sulla fiducia.

Questa tipologia di leadership dovrebbe essere utilizzata ogni volta che un membro del tuo team ha bisogno di aiuto per sviluppare nuove competenze a lungo termine, o se pensi che stia perdendo di vista gli obiettivi dell’azienda e, quindi, potrebbe trarre vantaggio da un percorso di personal coaching.

Business coach che gesticola con la mano mentre un gruppo di persone è seduto sulle sedie di fronte a lui

Tuttavia, questo tipo di attività potrebbe fallire nel momento in cui il dipendente non sta facendo uno sforzo per migliorare la sua situazione.

Il primo passo che devi fare per diventare questa tipologia di leader è lavorare sulle tue capacità comunicative. In questo modo avrai la possibilità di conoscere meglio le persone con cui lavori, e potrai accorgerti subito quando hanno bisogno di una guida o di consigli.

Leader pacificatore

Questa tipologia di leader promuove l’armonia all’interno dell’azienda. Questo stile di leadership unisce le persone, incoraggiando l’inclusione con l’obiettivo di risolvere i conflitti.

Per usare questo stile, devi saper valutare le emozioni degli altri e dare un grande valore ai loro bisogni emotivi. Questa tipologia di leadership dovrebbe essere utilizzata ogni volta che c’è tensione o conflitto, quando non c’è più fiducia all’interno del team o se i dipendenti hanno bisogno di essere motivati durante un periodo stressante.

Questa tipologia di leader è altamente focalizzata sull’emozione.

Leader democratico

Lo stile di leadership democratica si concentra principalmente sul concetto di collaborazione.

I leader che utilizzano questo stile di leadership cercano attivamente input dai loro team e si affidano più all’ascolto che alla direzione. Questa tipologia dovrebbe essere utilizzata quando hai bisogno di coinvolgere il tuo team, ad esempio, per un nuovo progetto.

Per sviluppare uno stile di leadership democratico, coinvolgi il tuo team nei processi decisionali dell’azienda e insegna loro le abilità di cui hanno bisogno per prendere decisioni così importanti.

In questo contesto tu stesso andrai a sviluppare soft skills come, ad esempio, l’ascolto attivo.

Leader motivatore

Il motivatore si concentra sul ottenere prestazioni elevate e sul raggiungimento degli obiettivi.

I leader che utilizzano questo stile si aspettano l’eccellenza dai loro team e spesso intervengono per assicurarsi che gli obiettivi vengano raggiunti.

Questo stile di leadership dovrebbe essere utilizzato quando è necessario ottenere risultati di alta qualità da un team motivato, rapidamente.

Per ottenere il massimo dal tuo team, il primo passo da fare sarà quello di dargli una formazione adeguata per aiutarlo a diventare il più efficace possibile nel suo lavoro.

Leader esigente

I leader esigenti usano un approccio autoritario alla leadership.

Questo stile dipende dagli ordini e dallo stretto controllo.

Inutile dire che se abusato, può avere un effetto profondamente negativo su un team.

Lo stile di leadership esigente è utilizzato, di solito, in situazioni di crisi, per avviare rapidamente cambiamenti rapidi e con dipendenti problematici.

Per lavorare in modo efficace in queste situazioni con una forte carica emotiva, è necessario imparare a gestire le crisi, a pensare in maniera razionale e a prendere buone decisioni anche se sei sotto pressione.

Ciascuno di questi stili ha un effetto diverso sulle emozioni delle persone e ognuno ha punti di forza e di debolezza: le sei tipologie dovrebbero essere interscambiabili, a seconda delle esigenze specifiche, della situazione e delle persone con cui hai a che fare.

Prima di diventare un mentore è necessario che tu impari ad esserlo! Infatti, i 6 tipi di leadership presuppongono un requisito fondamentale: una buona capacità di comunicazione e di relazionarsi con gli altri.

Se hai ancora qualche dubbio o se vuoi capire che tipo di leader sei, contattaci e segui il blog di B-Revo per approfondire le tematiche sul business coaching!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *