Libertà finanziaria cos'è e a cosa serve_thumbnail

Libertà finanziaria: cos’è e a cosa serve?

Ciao! Se sei entrato in questo articolo scommetto che vuoi scoprire come raggiungere la tua libertà finanziaria in 2 mesi. Vuoi scoprire il segreto della mente di un milionario e sapere come svoltare la tua vita dall’oggi al domani.

Mi dispiace deluderti. Ma non esiste nessun segreto, non esiste nessuna formula magica.

Però sono qui a scrivere questo articolo proprio per spiegarti cosa sia la libertà finanziaria e perché è importante che tu inizi a costruirne una quanto prima.

Cos’è la libertà finanziaria?

Prima di passare ai consigli pratici per raggiungere la libertà finanziaria, è giusto che ti spieghi prima cosa sia effettivamente.

Essere finanziariamente liberi vuol dire avere fonti di reddito passive in grado di sostenere il tuo tenore di vita senza dover lavorare.

Roberta, ma cosa intendi con fonti di reddito passive?

Semplice! Mi riferisco a tutte quelle fonti di reddito automatiche che possono essere, ad esempio, investimenti, royalties, affitti percepiti, pubblicazione di un libro o di una canzone, attività di network marketing avviate. Insomma, si tratta di entrate “automatiche” che non necessitano di un’attività continuativa da parte tua per essere percepite.

Libertà finanziaria e personal coaching

Ti starai chiedendo cosa c’entri la libertà finanziaria con il personal coaching.

Prova a vederla come uno stile di vita: esattamente come l’alimentazione sana e l’allenamento giornaliero, il raggiungimento della libertà finanziaria passa attraverso specifiche fasi, prima di raggiungere l’obiettivo finale.

Lo scopo del mio articolo è proprio questo: aiutarti a costruire la tua libertà finanziaria in tre semplici step e dare una svolta alla tua gestione del denaro.

Direi di cominciare!

Pile di monete che rappresentano il concetto di libertà finanziaria

Fase 1: stabilisci la tua libertà finanziaria

Un concetto importante da capire è che la mia libertà finanziaria non sarà mai uguale alla tua.

Ognuno ha la sua idea di libertà finanziaria ed è giusto che ciascuno di noi lavori per costruire qualcosa sulla base della propria vita e delle proprie esigenze.

Il primo passo da fare è quindi chiederti dove vuoi arrivare e cosa ti servirà per raggiungere quel determinato obiettivo.

Fase 2: scegli gli strumenti adatti a te

Una volta capito dove vuoi arrivare, è necessario capire anche che avere delle rendite passive non significa ottenere denaro gratis.

Dietro una fonte di reddito passiva e una libertà finanziaria solida, c’è tanto lavoro e determinazione.

Come ho già detto all’inizio dell’articolo esistono diversi modi per generare una rendita passiva nel tempo e di seguito te ne spiegherò alcuni:

  • Investimenti finanziari: Azioni, obbligazioni e fondi di investimento possono essere grandi generatori di reddito passivo;
  • Proprietà immobiliari: acquistare una casa o locale da dare in affitto è uno dei modi migliori per ottenere reddito passivo e richiede impegni molto saltuari.
  • Royalties e proprietà intellettuale: se sei una persona particolarmente creativa, con una storia da raccontare, e riesci a brevettare un prodotto di qualsiasi tipo, che sia un libro, una canzone, un software o applicazione, avrai diritto a ricevere delle royalties. In questo modo, fino a che il tuo prodotto verrà utilizzato, avrai accesso a una rendita passiva.

Fase 3: stabilisci obiettivi e tempo

Siamo arrivati alla terza e ultima fase: prendere in considerazione il fattore tempo!

La libertà finanziaria non si crea passivamente, è giusto avere ben chiaro ogni singolo step da fare lungo una linea temporale.

Devi lavorare sodo per ottenerla: pensaci bene, d’altronde anche chi chiede migliaia di euro per un determinato lavoro vuol dire che ha lavorato tanto in precedenza per poter richiedere quel prezzo.

Per arrivare a generare reddito passivo servono costanza e determinazione e, probabilmente, potrebbe anche essere necessario imparare a fare cose che non ti piacciono in particolar modo o che sono fuori dalla tua zona di confort che richiederanno, per quanto ti riguarda, molto impegno.

Per questo è necessario stabilire degli obiettivi e capire entro quanto vuoi raggiungerli.

In questo modo avrai ben chiaro il percorso da compiere e quali sono gli strumenti più adatti per aiutarti a raggiungerlo.

Ricordati che raggiungere la libertà finanziaria non significa smettere di fare qualsiasi cosa e vivere di rendita in una spiaggia della Polinesia.

Lo so, molti guru del business forniscono contenuti del tipo: “ecco la guida su come diventare ricco nel giro di 24h”, ma, come ho detto all’inizio, nulla cade dal cielo. Dietro ogni rendita passiva c’è tanto lavoro.

Posso assicurarti che tutte le persone che hanno raggiunto la libertà finanziaria continuano a lavorare e a gestire le loro entrate passive, in modo da renderle sempre più profittevoli nel tempo.

Se hai capito come cos’è la libertà finanziaria e a cosa serve è arrivato il momento di fare i tuoi primi passi per raggiungerla. Ecco come!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *